Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2007

Listening to: At last, di Cyndi Lauper.

Nina sta male.
AnniKa sta male.

Se ci raggiunge anche Filosoffessa, pure lei mezza malata, cambiamo il nome sul campanello e ci scriviamo lazzaretto municipale. Magari ci danno dei contributi, hai visto mai.

Intanto, con Ephram, si fa la gag delle cinque celebrità con cui uno vorrebbe (si sentirebbe legittimato ad) andare a letto, scopiazzata da Friends, sospetto più per pararsi il di dietro in caso di strani scherzi del destino che non per divertirsi davvero. Come a dire, uomo avvisato, oltre al danno la beffa (quasi quasi vado a vedere se questa c’è già, tra i fincipit).

La mia personalissima classifica è risultata essere la seguente:

    1. Giovannino;
    2. il tipico bravo ragazzo;
    3. il cavaliere jedi che guardava passare i treni;
    4. orecchie a punta;
    5. lo storto.

Come potete notare, ho un debole per i biondi, io.

A proposito del glottal stop, poi, oggi uno svedese ne ha dato la definizione più calzante:

i danesi parlano come se avessero una rana nella gola

Sante parole.

Read Full Post »

schermata ticketone

Coraggio, Chiara, ce la farai.

Read Full Post »

Quando sentirmi tragicomicamente disperata cessa di essere la mia attività principale, è esattamente così che mi sento: trentadue sapori, e forse anche qualcuno in più.

Gelida, dolce, intraprendente, spiritosa, ironica, cinica, passionale, stanca, ottimista, insolita, fuori luogo, a mio agio, coraggiosa, spaventata, dispersa, concentrata, allegra, colorata, discreta, istintiva, soddisfatta, sognante, concreta, accessoria, significativa, estiva, musicale, pigra, dinamica, romantica, imprevedibile, confusa.

i am a poster girl with no poster
i am thirty-two flavors and then some

[Ani DiFranco, thirty two flavors]

Sembra un post un cicinino ottismista, questo, e invece altro non è che un’insipida campagna promozionale per il mio nuovo account Skype.
Però mica l’ho scelto a caso, lo username.

(Grazie a Laura per il supporto morale e l’assistenza)

Read Full Post »

Z.t.l. continua a latitare, lo vedete anche voi. Nonostante aggiornamenti fermi, le visite negli ultimi giorni sono aumentate. Ohibò, mi sono detto. Pensa se aggiorniamo!
In realtà ci vorrà ancora un po’ di tempo, per mettere ordine qua in redazione.
Che c’è chi si trasferisce al nord Italia, c’è chi sta per partire per il nord Europa, c’è chi cerca casa e chi vuole vendere tutto e cambiare città, qualcuno è perso in geografie al momento non mappate, ma attiveremo i satellitari, sperando che siano utili.
Mentre questo è un appello a tutte voi, penne di buona volontà ed estro: Z.t.l. cerca nuovi redattori, gente che abbia voglia di scrivere di letteratura, cinema, musica, teatro, internet, arte. Persone che abbiano qualcosa da dire, che guardino alla realtà con attenzione critica senza perdere lo stupore.
Se questa descrizione vi corrisponde, non esitate: fatevi avanti, scriveteci, mandateci i vostri pezzi e le vostre idee.
Non possiamo offrirvi nemmeno un euro di compenso, ma la gloria, uh! be’, la gloria: quella sì!

E ve lo dice una che latita da quasi un anno.

via ZTL: the blog

Read Full Post »

Niente viaggia più in fretta della velocità della luce, con la possibile eccezione delle cattive notizie, che seguono proprie leggi specifiche.

[Douglas Noel Adams, praticamente innocuo, traduzione di Laura Serra]

Le buone notizie abbondano, non c’è che dire.
L’ultima buona nuova è che tutto il mio lavoro degli ultimi sette giorni è da rifare. Da capo.

Riporto l’evento nel grande libro giallo della mia divertente esistenza, proprio sotto l’ennesimo esame spostato, il guasto alla macchina e l’incessante distruzione di quel che resta della mia martoriata autostima ad opera del mio relatore, alla pagina ottimi motivi per abitare al quarto piano e avere un terrazzo.

Ma state tranquilli, eh, per ora mica mi butto.

Read Full Post »

Citypass: 8.50 €.
Biglietto sola andata, seconda classe, Bologna-Faenza: 3.10 €.

Passare il sabato sera con la micronipote sulle ginocchia a guardare i Babiapapà (e la domenica mattina a saltare sul letto, sempre con la micronipote) non ha prezzo.

Read Full Post »

Regione disarpizzata, ore 11:00am.
Sul tavolo due tazze di latte e cereali, due tazze di caffelatte, due yogurt, biscotti, frutta e due computer accesi.
Quattro ingegneri, attorno al tavolo, discutono di protocolli pop3, imap e smtp.
Non sembra ma stanno facendo colazione. Praticamente, la versione geek di Friends.

Se il buon giorno si vede dal mattino…

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »