Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 18 luglio 2007

L’intenzione era quella di dare una forma compatta e relativamente dignitosa alle millemila cose che gironzolano per la mia testa, come il concerto dei Genesis a Roma, per esempio, o il trasloco e la fuga definitiva da villa arpies, anche, o il fatto che la settimana scorsa ho passato l’esamedellavita, tipo. Era proprio questa, l’intenzione originale, ve lo posso giurare; e infatti son venuta in facoltà apposta, oggi, perché a casa, nella regione disarpizzata a distanza sufficiente da quel covo di vipere, non ho ancora una connessione a Internet, e io ve le volevo proprio raccontare, tutte queste belle cose, e anche quelle un po’ meno belle.

Ci tenevo a dirvi che il concerto delle tre vecchie zie è stata un’emozione enorme, e che la due giorni romana in compagnia del fidanzatodellafortunata, del lettoreguadagnatoeperso e dell’uomodellapannocchia è stata veramente piacevole, contrariamente a ogni aspettativa.
Volevo anche scrivervi che ho scimmiottato miseramente Audrey Hepburn, facendomi fare una foto roman-holiday style sulla gradinata di Trinità dei Monti.
Avrei voluto anche fare un bel post sul trasloco, su come lunedì mi sono spaccata la schiena portando su il mondo per quattro piani di scale e su come coinquilina1 sia riuscita a farmi incazzare di brutto anche gli ultimi venti minuti che ho trascorso a villa arpies.
Avrei voluto dirvi pure che ultimamente la mia alimentazione è basata sull’anguria, sulla crema di yogurt bianco muller, e sul succo di frutta alla pera, e che riesco addirittura a sopravvivere, anche se non so bene come questo sia possibile.

Avrei dovuto scrivervi una miriade di cose, oggi, davvero.
Eppure non vi scriverò la miriade di cose che avrei dovuto scrivervi.
Eppure non darò una forma compatta e relativamente dignitosa alle millemila cose che gironzolano per la mia testa.
E questo perché sono arrivata in facoltà, oggi, ho preso un caffè al bar, e sono salita al terzo piano per controllare se fossero finalmente uscite le graduatorie per le borse di studio per la tesi all’estero.
C’erano, le graduatorie.
E nell’elenco dei vincitori c’era scritto anche il mio nome.

Read Full Post »