Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 12 aprile 2007

La cosa più semplice, ora, sarebbe chiamare qualcuno.
Riprovare, anche, se alla prima non risponde.
E se non risponde neanche al secondo tentativo, riprovare ancora.

Dire semplicemente ho bisogno di parlare.
Dire prima ho pianto.
Dire sto piangendo ancora.

Provare a spiegare che oggi non riesco proprio a essere sorridente, simpatica, piacevole.

La cosa più semplice, ora, sarebbe chiamare qualcuno.
Chiedere un po’ di calore, un po’ di sostegno.
Sentirmi dire che anche questa tristezza passerà, sentirmelo dire da un’altra persona, da una voce diversa dalla mia.

La cosa più semplice sarebbe non pensare che Nina, certamente stanca e con cose ben più importanti per la testa, sprecherebbe il suo tempo, consolandomi.
Non si tirerebbe indietro, lo so, e io non ho voglia di disturbarla.
So che mi starebbe a sentire, che mi darebbe buoni consigli, che farebbe di tutto per farmi sorridere.
Ma non proverò, per la terza volta, a chiamarla.

Le mando un messaggio, anzi.

Lascia stare, non è niente.
Solo un po’ di tristezza, ma tanto ora mi passa.
Buona notte, stella, a domani.

Quanto a voi, se avete letto fin qui… beh, prendetelo per un mal riuscito esercizio stilistico, che ho pubblicato non si sa bene per quale motivo.

Read Full Post »

where art thou?

(Ancora quella risata incagliata nella gola. Prendo dalla libreria alcuni tra i miei libri preferiti, aprendo pagine a caso e rileggendo frasi sottolineate, un po’ qua, un po’ là)

Vivo il buio come un affronto:
non ho nessuna voglia
di chiudere così questa giornata.

Read Full Post »